I GRANDI DI FOSSANOVA

Andare in basso

I GRANDI DI FOSSANOVA

Messaggio  Brother il Sab Lug 17, 2010 1:05 pm

Giovedì 15 luglio i leader dell'industria italiana si sono dati appuntamento nella splendida cornice dell'Abbazia di Fossanova. Un tradizionale appuntamento degli industriali rafforzato questa volta dal compimento del centesimo anniversario dell'associazione di categoria. Il tema in questione risulta ormai ripetitivo: cercare un'ennesima via di fuga dall'ormai sedimentata crisi economica che cinge tutti gli italiani. Sintomatico il fatto che si sia voluto scegliere la provincia di Latina come sede dell'evento; il territorio pontino sta vivendo uno dei peggiori periodi che si possa ricordare. Ne sono prova le "fughe" e i dietro front di quelli che fino ad oggi sono stati importanti attori economici nell'area provinciale: su tutti il caso della Bristol Meyer Squibb e della Nexans. L'intervento dei presenti non ha certo placato le paure dei molti coinvolti in questo giro di vite.
Tra i grandi presenti sulla tribuna degli oratori sono accorsi Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, Renata Polverini, da poco insediata alla Regione e il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi. Ad aprire le danze è stata la lady di ferro dell'industria italiana che, dopo una attenta disanima della situazione economica nazionale, ha spostato il baricentro del discorso sulla realtà pontina, lanciando un monito sia alle industrie, incoraggiandole nell'avere fiducia in questo territorio, sia alle istituzioni, le uniche in grado di assicurare situazioni più agevoli possibili affinchè le prima citate possano continuare ad investire. Necessità di un impegno condiviso che il più delle volte risulta fattibile soltanto a parole. Non poteva non mancare l'ormai onnipresente riferimento alla situazione sanitaria laziale, che nel comprensorio lepino e in tutta la provincia sta mietendo vittime su vittime. Esplicita è stata la proposta di tutti i presenti di potersi mettere a tavolino e studiare una soluzione che non vada a pesare sulle famiglie e sulle aziende territoriali, in una partita che inglobi anche interessi correlati, quali la formazione e la ricerca.
Dopo gli interventi più blasonati, non poteva non mancare quello del primo cittadino Umberto Macci, cenerentola tra quelle celebrità, che ha sottolineato l'impegno di un paese seppur piccolo come Priverno a seguire i grandi nel miglioramento sopratutto nei servizi al cittadino. E' pur vero che è proprio dai piccoli che vengono le idee grandi.

Brother

Messaggi : 89
Data d'iscrizione : 03.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum