Un giorno perfetto secondo Ozpetek.

Andare in basso

Un giorno perfetto secondo Ozpetek.

Messaggio  Jacopo Di Macio il Sab Nov 05, 2011 3:49 am

(Jacopo Di Macio)"Un giorno perfetto" è uno dei più recenti film di Ferzan Özpetek, tratto dall'omonimo romanzo di Melania Gaia Mazzucco, uscito nelle nostre sale nel 2008 è stato presentato alla sessantacinquesima mostra cinematografica di Venezia. Tra gli attori spiccano per la loro bravura i due protagonisti Isabella Ferrari e Valerio Mastandrea oltre a Nicole Grimaudo che verrà confermata anche in "Mine Vaganti" il successivo film del regista.
TRAMA: Il film si apre con l'arrivo della polizia in un appartamento di Roma, qui i due parlano con la persona che li aveva convocati ossia una spaventata vicina di casa che sentendo dei colpi, simili a quelli di una pistola, provenire dall'appartamento in cui vive da solo un loro collega, si era preoccupata anche per il normale silenzio che di solito vige nella casa, da qui un breve flashback ci riporta indietro di un giorno.
Emma (Isabella Ferrari) è una madre separata di due giovani figli: Valentina una ragazza adolescente alle prese con il primo amore e Kevin un simpatico bambino di appena 6 anni, in seguito alla separazione dal suo ex-marito Antonio (Valerio Mastandrea) è ritornata a vivere a casa di sua madre Olimpia (Stefania Sandrelli) dove riesce a trovare un po di tranquillità nonostante le continue avversità quali: una situazione lavorativa precaria che la costringe alla continua ricerca di nuovi impieghi, e soprattutto le reiterate visite indesiderate del suo geleoso ed ossessivo ex-marito ancora determinato a riconquistarla.
Inoltre, con un preciso intreccio, nel film vengono raccontate le vicende di un altra famiglia, quella dell'Onorevole Elio Fioravanti (Valerio Binasco) che preso dalla sua frenetica vita politica rischia di perdere le persone a lui più vicine come la giovane nuova moglie Maja(Nicole Grimaudo) e specialmente Aris il figlio adolescente avuto dal suo precedente matrimonio.
CURIOSITà: il regista italo-turco immaginava Javier Bardem nel ruolo di Antonio ma propose le parte a Fiorello che però rifiutò, Come nei suoi precedenti lavori Özpetek si avvale delle presenza della sua attrice Serra Yilmaz.
COMMENTI PERSONALI: Nonostante si riconosca chiaramente lo stile del regista, a differenza delle precedenti opere di Özpetek si nota un impronta tipica del genere noir, anche se lo spettatore viene proiettato nella situazione disagiata di una comune persona alle prese con i problemi quotidiani, si ha la sensazione che le cose peggioreranno prima di migliorare e sembra che il pericolo sia sempre dietro l'angolo.
Come al solito inoltre il regista sembra avere azzeccato la scelta degli attori nei rispettivi ruoli, ottimamente superata la prova da Mastandrea negli insoliti panni dell'inquietante figura di Antonio, come anche per Stefania Sandrelli per cui il ruolo sembra fatto su misura.

https://www.youtube.com/watch?v=oEZCRFDi2dY

Jacopo Di Macio

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 01.04.10

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum